do more with less
news, esperienze, esempi da condividere e qualcosa su di me

martedì 14 luglio 2009

Virtualizzazione: Parallels Desktop per Mac vs VMware Fusion

Siete curiosi di sapere quale sia considerato il miglior virtualizzatore da usare su Mac OS X per utilizzare sistemi operativi Windows? La risposta la trovate in questo articolo pubblicato su MacTech: Head-to-Head: Parallels Desktop for Mac vs. VMware Fusion. Su quasi tutti i test effettuati, Parallels Desktop vince ed in alcuni casi stravince rispetto a Fusion. Il mio consiglio è, se intendete usare Windows in modo virtuale, passate a Parallels! Io l’ho fatto ed ora mi sento soddisfatto delle prestazioni e non sono più obbligato ad utilizzare Boot Camp per usare entrambi i sistemi operativi.

venerdì 10 luglio 2009

See the light: rilasciato Silverlight 3.0

 Dal blog del Team di MSDN Italia ho appena appreso la notizia. Per chi volesse saperne di più ecco alcuni link:

Il post di Lorenzo Barbieri sul blog del Team di MSDN Italia

See the light – Silverlight 3.0

Buon sviluppo a tutti… e buono studio a me che su Silverlight sono sempre in ritardo.

Cittadinanza Digitale: il Comune di Venezia entra nell'era dei servizi digitali

Finalmente stiamo uscendo dal terzo mondo digitale!!! Il Comune di Venezia, comune dove ho la residenza, si è deciso ad attivare servizi per il cittadino in formato digitale. Un plauso all’iniziativa “Cittadinanza Digitale” che permette, a residenti e non, di usufruire di un’infrastruttura, basata su fibra ottica e WiFi hot-spot pubblici, per connettersi alla rete.

Sono contento di poter notare che l’immobilismo digitale dei nostri amministratori cittadini si sta trasformando in innovazione digitale. Speriamo che non sia solo un fuoco di paglia!

Technorati Tags: ,

giovedì 9 luglio 2009

TagMyLagoon: scoprire Venezia con il cellulare e il WiFi

Sono basito dalle iniziative che il Comune di Venezia sta mettendo in campo. Basito perchè per anni nulla o quasi è stato fatto per l’informatizzazione a favore di turisti e cittadini ma ora pare che l’immobilismo di sempre sia stato sostituito da una serie di iniziative veramente apprezzabili. Una di queste è TagMyLagoon che permette di scoprire Venezia utilizzando uno smartphone e la rete WiFi messa a disposizione dal Comune in molte aree della città. Se volete saperne di più ecco il link al post pubblicato sul sito di cittadinanza digitale: TagMyLagoon.

giovedì 2 luglio 2009

Sitefinity: abilitare il workflow di approvazione per le pagine

Per abilitare il workflow di approvazione su in sito creato con Sitefinity 3.6 SP2, basta modificare un attributo del provider in uso per Sitefinity che si trova nell’elemento cms. Ecco cosa dovete fare:

  • Aprite il file web.config della vostra applicazione web
  • Identificate l’elemento cms
  • Spostatevi sul provider attualmente in uso
  • Individuate l’attributo allowPageWorkflow
  • l’elemento del provider appare come indicato di seguito
<add connectionStringName="DefaultConnection" allowPageHistory="true"
allowPageWorkflow="false" cachingProviderName="ASPNET" name="Sitefinity"
type="Telerik.Cms.Data.DefaultProvider, Telerik.Cms.Data" />



  • Modificate il valore dell’attributo allowPageWorkflow da false a true

  • Salvate e il gioco è fatto. Il progesso di approvazione delle pagine del CMS è attivo. Il risultato sarà il seguente:



<add connectionStringName="DefaultConnection" allowPageHistory="true"
allowPageWorkflow="true" cachingProviderName="ASPNET" name="Sitefinity"
type="Telerik.Cms.Data.DefaultProvider, Telerik.Cms.Data" />


 


Nota

Se state utilizzando la versione Community questa funzionalità non è supportata.

Sitefinity: Come abilitare la localizzazione

Se vi trovate a dover realizzare la localizzazione di una applicazione web che state realizzando con Sitefinity 3.6 SP2, ricordatevi di modificare il file web.config. Ecco gli step da seguire:

  • Aprite il file web.config che si trova nella directory della vostra applicazione
  • Cercate l’elemento localization
  • L’elemento si presenterà come qui indicato:
<localization defaultProvider="Sitefinity" persistenceMode="None" defaultCulture="en" cultures="en, es, fr, de, bg">
<providers>
<clear />
<add name="Sitefinity" type="Telerik.Localization.Data.DefaultProvider, Telerik.Localization.Data" connectionStringName="DefaultConnection" />
</providers>
</localization>
  • Modificate il valore dell’attributo persistenceMode, per esempio PathPrefix, scegliendono uno tra quelli previsti dal relativo enum fornito dalle API di Telerik Sitefinity.
  • Se volete utilizzare una Culture diversa da quelle previste dalla localizzazione di Sitefinity, inserrite il seguente attributo: allowSpecificCultures=”true”
  • Il risultato delle modifiche dovrebbe essere simile al seguente se, per esempio, voleste utilizzare la lingua italiana come lingua di default e l’inglese come lingua alternativa.

 

<localization defaultProvider="Sitefinity" persistenceMode="PathPrefix" allowSpecificCultures="true" defaultCulture="it" cultures="it,en">
<providers>
<clear />
<add name="Sitefinity" type="Telerik.Localization.Data.DefaultProvider, Telerik.Localization.Data" connectionStringName="DefaultConnection" />
</providers>
</localization>

Nota

Se state utilizzando la versione Community, che come saprete è gratuita, questa funzionalità non è supportata.