do more with less
news, esperienze, esempi da condividere e qualcosa su di me

lunedì 12 ottobre 2009

Mac OS X Snow Leopard: ClamShell mode non supportato con batteria

Dopo lungo tribolare con il supporto tecnico Apple, ho scoperto che non è possibile utilizzare un monitor esterno quando lo schermo del mio Macbook Pro è chiuso (modalità Clamshell) e il portatile è alimentato a batteria. Visto poi che con il guscio unibody con cui sono fatti i nuovi Macbook Pro non è possibile rimuovere la batteria, ci si trova davanti alle seguenti opzioni:

  1. Si mantiene alimentato il notebook a discapito della vita della batteria;
  2. Non si usa un monitor esterno quando si lavora con la sola alimentazione da batteria;
  3. Si mantiene aperto lo schermo del Macbook Pro quando si usa la batteria e lo si collega ad un monitor esterno.

Io a malincuore ho optato per la soluzione 3, visto che unitamente al mio portatile ho anche un Apple Led Cinema Display (se lo avessi saputo probabilmente avrei optato per non prenderlo). Ma per poterlo sfruttare al meglio ho dovuto fare alcune modifiche alle impostazioni di default del sistema operativo. Come prima cosa ho scelto di non usare la clonazione degli schermi per evitare di lavorare con una risoluzione di 1440 x 900 su un monitor che da il suo meglio a 1920 x 1200. In secondo luogo ho dovuto modificare il posizionamento della barra dei menù e degli strumenti dal monitor del portatile a quello esterno per far si che il Cinema Display diventasse il monitor primario. Per fortuna, quando il monitor non è collegato al portatile, barra dei menù e dock tornano ad essere visibili nel monitor del notebook senza creare problemi. Problemi che però si presentano nel momento in cui si collega ad un proiettore esterno nel qual caso sono costretto a risistemare la priorità tra monitor del Macbook e proiettore esterno.

Qualcuno potrebbe dire che alla fine è un problema da niente ma per me non è così per alcuni motivi:

  1. La mia area di lavoro in casa è minimal (nelle dimensioni) e quindi questa nuova modalità mi ha obbligato a riorganizzare l’intera area di lavoro;
  2. vengo da anni di esperienza con portatili Dell e monitor esterni Dell dove la modalità Clamshell era pienamente supportata anche in modalità batteria;
  3. Con il mio Macbook Pro precedente (versione 2008) e il Cinema Display 23 (precedente a quello attuale), potendo rimuovere la batteria, l’ingresso della tecnologia Mac in casa non aveva avuto alcun impatto logistico.

In questo momento rimpiango il mio Dell, sia per le sue funzionalità che per l’assistenza. Il supporto Apple, che ho grazie all’estensione della garanzia base, non si avvicina neanché lontanamente a quanto offerto da Dell. Che dire, Apple ha un design impareggiabile ma sicuramente è carente come supporto e per alcune funzionalità ritenute base da qualsiasi utente dotato di notebook (vedi modalità Clamshell).