do more with less
news, esperienze, esempi da condividere e qualcosa su di me

venerdì 25 marzo 2011

iOS 4.3 disastroso per la durata della batteria

Utilizzo un iPhone dalla versione 2G. Fino a prima della versione 4.0 di iOS, il telefono e il sistema operativo installato non hanno mai creato dei reali problemi. Qualche bugs si era presente ma niente di realmente serio. Dalla versione 4G del telefono e del relativo sistema operativo la qualità complessia del prodotto ha dovuto subire forti contraccolpi. La qualità che ha sempre contradistinto l’hardware e il software Apple ha iniziato a venir meno. Inutile elencare qui le diverse situazioni che rafforzano questa mia affermazione (cercate in rete e vedrete) ma non posso non dare voce alla mia rabbia di utente che, dopo l’installazione della versione 4.3 di iOS, ha visto ridursi drasticamente la durata della batteria del suo iPhone. Ho sempre considerato la batteria di questo telefono, per l’uso che faccio io dello stesso, uno dei suoi punti di forza. Con WiFi e Bluetooth sempre accesi, 3 ore di conversazioni, 20 sms e circa 35MB di traffico dati alla settimana la batteria del mio iPhone con la versione 4.2.1 durava tra i 5 e i 6 giorni. Ora grazie ai geniali ingegneri Apple, con l’installazione della 4.3, la durata della batteria non supera le 8/10 ore. Beh, qualcuno potrebbe dire che basta tornare alla versione precedente. Magari. Apple non permette il downgrade (almeno ufficialmente) e quindi ora mi tocca tenermi questo inutile gadget tecnologico in tasca sperando che la versione 4.3.1, che si vocifera sarà disponibile tra qualche settimana, risolva questo ennesimo problema di affidabilità. Mi chiedo se in Apple abbiano mai sentito parlare della parola restore o undo cosa nota a quasi tutte le maggiori software house del mondo. Evidentemente no. E che dire delle tecniche di test (TDD, ecc). Anche su questo punto ho qualche dubbio.

Comunque mentre sto scrivendo l’arrabbiatura sta passando. Ho anche contattato il supporto tecnico, visto che ho la garanzia estesa per il telefono, ma per poter fare una formale lamentela devo mandare una raccomandata alla sede Irlandese, e, per scorragiarmi, mi hanno anche detto che questa deve essere inviata tramite un avvocato o una associazione consumatori. Ma vi pare possibile? Anche per lamentarsi Apple vuole che un suo cliente paghi. Cose dell’altro mondo. Che la mela stia marcendo dall’interno?